Toni Cornell canta Hallelujah per Chester Bennington

Ausiliatrice Cristiano
Agosto 6, 2017

Chris Cornell si è tolto la vita all'età di 52 anni, nella camera del suo albergo, dopo aver eseguito un concerto.

A fare notizia è il commovente tributo proposto dalla giovanissima figlia di Chris Cornell, Toni, realizzato tanto per ricordare il papà scomparso lo scorso maggio, quanto per omaggiare Chester Bennington, morto suicida alla fine di luglio. La piccola Toni, accompagnata dagli OneRepublic, ha intonato la canzone di Leonard Cohen "Hallelujah" dal palco della trasmissione televisiva americana "Good Morning America". Sei sempre stato lì per me. Poco tempo dopo lo stesso ha fatto l'amico e collega Chester Bennington. Toni ha scritto anche di come ad accomunarli ci fosse la loro grande passione per l'arte, dalla poesia alla musica, di quanto si fidasse dei consigli e dei giudizi del padre, che le mancherà sempre. Lo stesso "Hallelujah", scelto da Chester Bennington per salutare per l'ultima volta Chris, durante la cerimonia funebre. Ogni volta che piango o che mi sembra di non riuscire ad andare avanti sento la tua voce, 'Non stare seduta e preoccuparti, nocciolina. Le preoccupazioni sono una perdita di tempo.

A pochi istanti dall'esibizione Toni Cornell ha dichiarato: "è un onore per me interpretare questo brano per mio papà e per Chester".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE