Morgan contro tutti: 'Fabio Fazio piccola prima donna'

Ausiliatrice Cristiano
Agosto 2, 2017

E ho sbagliato". Morgan attaccò la De Filippi dichiarando: "Maria De Filippi mi ha impedito di fare musica, si è inventata e ha costruito televisivamente questa lite con i ragazzi, io ho un ottimo rapporto con loro (...) mi ha fomentato, dicendomi di andare a litigare con loro (...) Mi hanno depotenziato, indebolito e non mi hanno fatto fare quello che dovevo fare per contratto. Insomma, anche a lui sta stretto ciò che accade dopo le litigate con lui, è cosciente che lavorare con lui sia davvero difficile. Come su tutto ciò che ritiene non abbia qualità. Stargli accanto, però, è un'impresa:"Ultimamente ho fatto esperienze classiche con una pianista coreana, Gil Bae". Ma lei non ha retto.

Insomma a fronte di tutto questo, nelle ultime ore è tornato sulla questione e ha ricordato con amarezza quell'episodio senza sottrarsi a una difesa del suo spessore artistico anche se la de Filippi non ne ha mai sclfita la sostanza.

E tornando alla polemica mai dimenticata ad Amici con Maria De Filippi e gli altri, dice di aver guadagnato la stima di un sacco di brava gente e di intellettuali. Possa piacere o meno Morgan è innegabile che, come sottolinea lui, ha dato il via verso il successo ad artisti come Marco Mengoni, Noemi e Michele Bravi: "I moloch mi vogliono, così non creo concorrenza, poi mi danno fuoco". Mengoni, Noemi, Michele Bravi sono tutti stati miei allievi, hanno avuto più successo di me, ma quel successo è frutto del mio lavoro. Adesso sto raccontando la mia vita in un audiolibro che uscirà a settembre.

Morgan si scaglia anche contro Fabio Fazio che "Fa parte della categoria delle piccole prime donne, se avesse le palle mi farebbe un'intervista chiedendomi perché ce l'ho con lui" e che già qualche settimana fa aveva definito "uomo senza alcuna specificità ricoperto di milioni". Sarebbe davvero interessate un confronto in tv con i due. Belle parole solo su Renzo Arbore: "È un genio, il numero uno in assoluto della tv - ha detto - È una persona intelligente, uno splendido ottantenne che non sente il passare del tempo. L'intelligenza è molto meglio dei farmaci", ha chiosato.

Nonostante i nemici, il 44enne non ha paura: "Vedo per me un futuro pieno di soddisfazioni".

"Ma io sono arrivato terzo ai campionati juniores quando avevo 16 anni".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE