Ddl Concorrenza, il governo pone al Senato questione di fiducia

Barsaba Taglieri
Agosto 2, 2017

La richiesta di fiducia da parte dell'esecutivo è arrivata subito dopo l'intervento di uno dei due relatori, Luigi Marino (Ap). Lo rivendica il ministro per la coesione territoriale e per il Sud, Claudio de Vincenti, a margine dei lavori nell'aula della Camera sul provvedimento.

La prima chiama sul voto di fiducia sul ddl concorrenza ci sarà domani mattina, dopo le dichiarazioni di voto che inizieranno alle ore 9. De Vincenti ha peraltro precisato che "degli oltre 3,4 miliardi destinati al Sud, nessuno di questi capitali deriva da Fondi europei, ma sono tutti fondi nazionali".

"Il provvedimento introduce anche elementi di semplificazione, come l'estensione di un 'nuovo strumento di governance condivisa, il contratto istituzionale di sviluppo" già utilizzato a Taranto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE