Il Milan piomba su Keita Balde

Rufina Vignone
Agosto 1, 2017

Eppure c'è la Juventus che un centrocampista continua a cercarlo e il serbo sarebbe il sostituto ideale per le caratteristiche che cerca Max Allegri e per quella presenza fisica che in campo ricorderebbe un certo Paul Pogba.

Le voci non si placarono, anzi furono quasi confermate quando l'argentino Bliesa, con la scusa che il presidente non aveva mantenuto delle promesse fatte, si rifiutò di venire in Italia costringendo la dirigenza laziale a chiamare sulla panchina Simone Inzaghi, il quale si apprestava ad iniziare la sua stagione alla guida delle Salernitana. Sul piatto un'offerta di 22 milioni più bonus per strapparlo alla concorrenza, esattamente a Juve e Inter. Sembra addirittura che il diesse Tare abbia rifiutato una proposta estera da 65 milioni di euro.

Occhio perché sullo sfondo si vedono di nuovo anche Inter e Milan, pronte a inserirsi nell'asta con offerte da oltre 20 milioni. La Juventus però insiste e manifesta il suo interesse: infatti nell'affare Keita, si vorrebbe inserire anche il centrocampista.

La società partenopea è decisa ad animare una sessione finora non esaltante, caratterizzata da operazioni di mercato, con il dovuto rispetto, non di prim'ordine-finora gli unici veri colpi son stati Mario Rui (prestito con diritto di riscatto) dalla Roma e Adam Ounas, a titolo definitivo dal Bordeaux- piazzando l'affondo decisivo per Keità Balde Diao, per tutti più semplicemente Keita, attaccante della Lazio, proveniente dal vivaio del Barcelona. Ma niente. Poi è stato il turno del Milan, ma anche qui nulla, con i dirigenti rossoneri che hanno passato nottate per convincere il manager del biancoceleste ad accettare il progetto milanista, perfino Montella avrebbe fatto cilecca. Un giocatore rivendibile a cifre ancora più alte in futuro.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE