"Ho pianto per lui, momento delicato": Federica Pellegrini frena su Filippo Magnini

Rufina Vignone
Agosto 1, 2017

Erano la coppia per eccellenza del mondo dello sport, Federica Pellegrini e Filippo Magnini i ue sono stati per diversi anni non solo due fenomeni della vasca, ma anche due personaggi del mondo del gossip molto spesso al centro di indiscrezioni, foto rubate e notizie non confermate pubblicate sui principali giornali, e siti, del settore. La bella Kikka ha in mente di porsi nuovi obiettivi, mollare proprio i 200sl che tanto l'hanno resa grande e diventare una velocista nei 100sl. E quel tempo chiesto da Fede a Filo fino al Mondiali, per non distrarsi dall'obiettivo, alla fine ha avuto la scadenza: lasciando Budapest, i due campioni si sono lasciati, ora si dividono le strade ed i destini. Allenamenti lontani, cene e serate con amici differenti, un avvicinamento sospetto della nuotatrice al suo allenatore Matteo Giunta, che tra l'altro è anche cugino di Filippo... La Pellegrini al momento non commenta, ma dopo dieci anni torna di nuovo single. Una storia cominciata due Mondiali fa, a Shanghai 2011, e con un finale tormentato, basti pensare che dopo i 200 sl d'oro c'era stato l'abbraccio con Filippo nella zona mista.

Per il resto, Federica Pellegrini si trincera dietro un no comment sulla relazione con Filippo Magnini: 'Capisco che certi argomenti interessino, ma il momento è delicato e voglio tenere privata la nostra vicenda' ha detto chiaramente la campionessa. La nuotatrice italiana a 28 anni ha una carriera alle spalle nel mondo del nuoto da leggenda e non intende lasciare (per ora), anzi... Ma da qualche settimana, per la coppia la situazione si è fatta delicata, come ha spiegato la stessa Federica Pellegrini. Non sono più giovanissima, i risultati sono sempre venuti ma è difficile stare sempre a rincorrere le altre. È un ciclo che finisce, forse è anche giusto.

Ma Federica Pellegrini lo riassume rapidamente: 'Siamo entrati in Nazionale nel 2003 assieme, abbiamo condiviso lavoro, gioie e delusioni. "Ma sarebbe molto strano non vederlo più in vasca, lui che è anche il capitano di questa squadra". "Quindi l'abbraccio dopo la gara di questo Mondiale significava molto per me, perche' lui e' uno dei pochi che sapeva tutto il mio percorso per arrivare fin qui". No dai, penso che la maggior parte della gente mi capisca.

"Sono stati i miei ultimi duecento", dice alla stupefatta giornalista della tv pubblica. È più in forma personale che da vera praticante, ma mi ha aiutato tanto anche qui. Abbracci a bordo vasca, sorrisi complici e quella bellissima dedica del nuotatore per la sua Fede: "Finalmente ti sei ripresa il posto che ti spetta". Sapete quanto ho sofferto un anno fa, voglio tenermi questa pace dentro di me il più a lungo possibile.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE