Torino, i tifosi invadono Bormio. E che ovazione per Belotti

Ausiliatrice Cristiano
Luglio 23, 2017

Un bagno di folla non indifferente per il nuovo Torino.

Millecinquecento, forse più. Il Toro si presenta nel cuore di Bormio, casa granata fino a venerdì quando Belotti e soci voleranno in Bretagna per affrontare il Guingamp in amichevole. Tanti applausi, ovazioni, ma il miglior trattamento è stato riservato ad Andrea Belotti, goleador granata che è stato accolto da un incredibile entusiasmo non appena ha mosso i primi passi sul palco. Per il centrocampista si tratta di attendere solo che l'Inter rompa gli indugi e si appresti a pagare la clausola da 24 milioni di euro mentre per l'attaccante la questione è assai più complessa. "Vorrei ringraziare i tifosi: stiamo lavorando bene, non abbiamo infortuni e c'è un'atmosfera bella. L'anno scorso serviva curare anche l'aspetto mentale per cominciare a far capire la mia filosofia di gioco, adesso bisogna correggere gli errori fatti in campionato.", così il tecnico Sinisa Mihajlovic. "Il mio giudizio, ad oggi (ieri) è molto positivo". Aspettiamo ancora qualche giocatore: "ho grande fiducia nel Presidente e in Petrachi".

Mihajlovic non vuole sottovalutare neanche il rinato Filadelfia: "Sono orgoglioso di essere l'allenatore del Torino e di avere un centro sportivo come quello che abbiamo. In campionato, una struttura di questo genere ti porta almeno 7/8 punti in più, quindi è un fattore che dobbiamo sfruttare".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE