Palermo, Posavec: "Vogliamo subito la Serie A. Tedino? Una persona buona"

Ausiliatrice Cristiano
Luglio 19, 2017

Josip Posavec è il titolare designato per il Palermo in Serie B: Zamparini e Tedino ripongono tanta fiducia in lui e credono che questo possa essere l'anno della rinascita dopo gli errori in Serie A. "Penso di aver fatto delle cose positive per essere stata la mia prima stagione in Serie A - ammette Posavec in conferenza stampa - Ho fatto un po' di errori, ma penso che questo mi serva per crescere". Ecco le parole del portiere rosanero: "Sono un uomo, tutti sbagliamo. Sono pronto a dare tutto sia in campo che fuori". Sono il primo ad essere dispiaciuto degli errori, anche perché lo vivo in prima persona. La mia parata più bella l'ho fatta a Suso (nella gara Palermo-Milan 1-2 del girone di andata, ndr), l'errore più grande invece l'ho commesso nel match contro il Napoli (al ritorno, in occasione del gol del definitivo 1-1 realizzato al San Paolo da Mertens, ndr), gara nella quale ho fatto tantissime parate. "Se avessimo vinto lì sarebbe stato davvero importante per il Palermo".

Attualmente in ritiro con quattro giovani portieri, il Palermo ripartirà sicuramente da Posavec affiancato da un portiere esperto che con ogni probabilità sarà Pomini. Questo è l'unico pensiero che dobbiamo avere. Faccio questo lavoro da dieci anni e so dall'inizio che bisogna essere pronti a tutto, ho sempre fatto il mio lavoro vivendo tra allenamento e casa. Ghanoré si presenta: "Sono un centrocampista con caratteristiche più offensive che difensive, sono nato calcisticamente davanti alla difesa ma ho agito in tutti i ruoli della linea mediana". E un contributo potrebbe darlo anche un portiere chiamato a fare da chioccia proprio a Posavec: "Io penso a me stesso e a proseguire il percorso di crescita grazie agli insegnamenti di Sicignano e del nuovo preparatore (Lenisa, ndr). Abbiamo un rapporto bellissimo". Nestorowski? Sta bene ed è molto importante per noi qui.

"Io non sono uno di quelli che seguono molto i giornali". Quello che è successo in passato oramai è alle spalle.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE