Firenze: "Il napoli vuole Chiesa, la Fiorentina: Federico non si tocca!"

Bruno Cirelli
Luglio 18, 2017

Ma a togliere ogni dubbio sull'eventuale trasferimento del classe 1997 è proprio Federico Chiesa, che ha raggiunto oggi la Fiorentina nel ritiro di Moena. Faccio per rientrare in campo, ma c'erano le porte chiuse, allora chiedo di poter entrare. 'Aspetta che chiamo il mio superiore che ti deve vedere, non possiamo far entrare in campo chiunque' mi risponde lo steward, e io replico: "'Mi scusi ma io avevo giocato prima'". "È stato divertente", ammette Chiesa. Contro la Juventus il pubblico è stato il dodicesimo uomo in campo, è stato bellissimo, sapevo che era così guardandolo in tv ma vissuto dal campo è bellissimo. La palla l'ha spinta la curva Fiesole - sottolinea Chiesa -. Menomale non l'ho toccata, hanno fatto un gran gol Badelj e tutto lo stadio. Si parla di Zapata, di Giaccherini, ma anche di un bel pacco di milioni da consegnare nelle mani di Corvino per liberare colui che nella scorsa stagione, ha incarnato i valori raccolti da Pioli per costruire la squadra che verrà. Non ci sono cifre o contropartite che tengano, al momento, è l'unico insieme ad Astori, a vivere una condizione di sicurezza assoluta.

"A Firenze c'e' una passione viscerale". I motivi? Principalente due: il primo è che anche il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, in un'intervista non ha nascosto il suo gradimento per il giovane esterno della Fiorentina, il secondo motivo è che dopo la doccia gelida del passaggio di Alex Berenguer al Torino, quando sembrava ad un passo dall'azzurro, i tifosi hanno provato a pensare 'positivo', immaginando un grande colpo sull'esterno in arrivo. "Poi è stato bellissimo il seguito, l'esordio, il conquistare la maglia da titolare, giocare in una squadra così". Nonostante l'interesse del Napoli (AdL stravede per lui), le sirene di calciomercato possono attendere.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE