Vitalizi, Di Maio contro ex deputato radicale. Ma è morto nel 2016

Bruno Cirelli
Luglio 17, 2017

Luigi Di Maio tuona contro i vitalizi: "il M5s concentrerà le sue forze sull'eliminazione dei vitalizi, un privilegio medievale e incostituzionale".

"Quel tal Boneschi", è Luca Boneschi, avvocato e a lungo militante nel Partito Radicale, è morto nell'ottobre del 2016, e "ha fatto il parlamentare per un giorno". Elencando i personaggi beneficiari di "pensione a vita" dopo l'esperienza di parlamentari, infatti, il vicepresidente della Camera ha citato anche Luca Boneschi, "Un certo Boneschi" dichiara, "dopo un solo giorno in Parlamento", riceve "3.108 euro al mese di vitalizio". Dopo l'avvenuta abolizione, però, i parlamentari eletti prima del 2011 hanno ancora diritto a percepire il loro trattamento pensionistico privilegiato perché la riforma non ha toccato quelli che da molti ex onorevoli sono considerati degli inalienabili diritti acquisiti. Vedremo cosa faranno Boldrini e Grasso. Anche perché, scommette, "l'abolizione dei vitalizi sarà un tema per la campagna elettorale: tutti dicono di volerli abolire ma i fatti dicono altro. Se davvero Di Maio cercava un titolo per far dimenticare la menzogna sui canadair, allora anche stavolta l'ha trovato".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE