Violento nubifragio a Reggio Calabria, frana a Scilla: chiusa la SS 18

Bruno Cirelli
Luglio 17, 2017

Il responsabile della sede provinciale della Protezione civile di Reggio CALABRIA, secondo quanto riferisce la Protezione civile regionale sulla propria pagina facebook si sta recando sul posto a supporto del sindaco, per coordinare un'associazione di volontariato di protezione civile specializzata in interventi in emergenza.

Stamattina abbiamo seguito per varie ore l'evoluzione meteo che si manifestava in Sicilia ed in Calabria, dove era in atto un temporale con una tempesta di fulmini. Nel cosentino, dopo la pioggia, gli incendi attivi sono 3, a Trebisacce, Papasidero e Grisolia, e sembrano non destare preoccupazioni.

Emergenza maltempo dalle prime luci dell'alba in Calabria. L'Anas, intanto, ha riaperto un tratto della statale 18 chiuso per una frana. Le deviazioni alla viabilità sono segnalate in loco ed il personale sta gestendo la viabilità cercando, contemporaneamente, di liberare la carreggiata e ripristinare la viabilità regolare nel minor tempo possibile. Acqua e fango si sono riversate nelle vie interne del centro storico di Scilla, trascinando dietro di se molte automobili e allagando centinaia di abitazioni e negozi. Lo stesso fulmine ha anche innescato un incendio che ha interessato il sottotetto della chiesa. Uno "shock" termico che ha provocato fenomeni estremi, per quella che è da sempre una delle località mediterranee più esposte ai fenomeni naturali più violenti.Una tromba d'aria ha colpito lo Stretto di Messina, appena al largo di Reggio Calabria. Un risveglio da incubo per residenti e turisti, costretti a spalare il fango assieme ai vigili del fuoco intervenuti sul posto. Particolarmente colpita dalla forza delle piogge è stata Scilla. Le temperature torneranno al di sopra delle medie stagionali con temperature massime prossime ai 35°C.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE