Salvini: "Nessun accordo tra Berlusconi e Renzi? E' una buona notizia"

Bruno Cirelli
Luglio 17, 2017

Lo dice il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, intervistato dal Mattino. Nessun intervento a favore dell'uscita dell'euro nella mattinata di studio, che ha visto protagonisti, tra gli altri, Gian Carlo Blangiardo, docente di demografia al corso di laurea statistica dell'universita' Bicocca, e Michele Geraci, ex banchiere della City, trasferitosi in Cina dal 2007 per insegnare finanza a Shanghai.

Nel suo nuovo libro, il segretario del Partito Democratico Matteo Renzi rivela che i rapporti con Silvio Berlusconi si sono interrotti all'indomani dell'elezione alla Presidenza della Repubblica di Sergio Mattarella, eccezion fatta per una breve telefonata di qualche mese fa. Non ritengo possibile e neppure desiderabile una collaborazione con lui e con il Pd, né ora né tanto meno dopo le elezioni. Né ora, né tantomeno dopo le elezioni. "Il mio obbiettivo è vincere, non fare accordi al di fuori del Centrodestra".

Salvini, completo scuro, camicia bianca e scarpe lucide, è parso distaccato dalle tensioni con gli 'alleati', benché questi abbiano deciso di non partecipare al suo incontro (lo slogan era 'Facciamo squadra!'). L'ex Cav ha tuttavia ammesso le differenze che separano le due compagini politiche, alludendo probabilmente alla non esattamente ferrea convergenza con Matteo Salvini. Con Salvini che non può dire altro che e' una "buona notizia".

Ma come si governerà il Paese con un Parlamento frazionato in tre-quattro forze politiche maggiori?

Assente Forza Italia, assente anche Fratelli d'Italia, assenti i tre governatori di Lombardia, Veneto e Liguria, a Piacenza non è nato il centrodestra a guida leghista. "Verranno la prossima volta", risponde, facendo 'spallucce'.? Si è presentato solo Stefano Parisi, il fondatore di Energie per l'Italia. "Io mi sento pronto, ci sentiamo pronti - insiste-. Ho sentito cose che non sono estremiste qua dentro", dice l'ex candidato del centrodestra a Milano. Ferma la certezza di M5S come argine al vecchio bipolarismo, restano in cantiere le situazioni di Centrodestra e Centrosinistra.

La partita per la leadership nel centrodestra però rimane sempre molto aperta. L'alleanza con la Lega Nord? Quel che continua a mancare è una strategia condivisa, un confronto faccia a faccia che permetta di affrontare anche le questioni che ancora dividono. "Per me l'essenziale è consentire agli italiani, dopo quattro governi consecutivi non scelti da loro, di decidere finalmente da chi vogliono essere rappresentati e governati".

Il centrodestra vola negli ultimi sondaggi politici elettorali e il suo popolo incorona Salvini come proprio leader, con il segretario del carroccio che ormai sembrerebbe vivere un periodo di inarrestabile ascesa.

"Non mi interessa andare a cercare Maradona, Marchionne, Calenda, Montezemolo, Draghi, Donnarumma".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE