Dall'Italia/Abruzzo, il mare restituisce sulle spiagge pacchi di droga

Bruno Cirelli
Luglio 17, 2017

Complessivamente, contengono 70 chilogrammi di marijuana.

A Montesilvano nel corso della notte sono stati rinvenuti un pacco con 20 chili di marijuana e un altro con 3 chili di hascisc. Indagano i carabinieri della locale stazione, diretti dal luogotenente Antonio Solimini. A condurre le indagini per risalire alla provenienza della droga è il luogotenente del comando dei carabinieri Giovanni Rolando.

Anche Silvi Marina diversi bagnanti hanno segnalato l'arrivo sulla spiaggia di un pacco che potrebbe contenere circa 50 chili di droga. In base alle prime ipotesi gli involucri potrebbero essere stati attaccati ad una boa per poi essere trasportati altrove, ma l'appiglio, a causa del mare mosso, potrebbe aver ceduto. Si sospetta, infatti, che un mezzo si sia liberato di gran parte del carico o lo abbia perso, per motivi ancora sconosciuti, a largo tra le Marche e l'Abruzzo, il vento di tramontana e le correnti avrebbe fatto il resto trasportando tutto verso le tre spiagge. In un secondo momento e magari con più viaggi si prelevano e si distribuiscono i vari pacchi ai rispettivi destinatari che provvedono allo spaccio al minuto. Da qui al controllo della targa è stato un attimo e una scoperta incredibile e inaspettata era dietro l'angolo.

Centinaia di chili di marijuana sbarcano sulle coste abruzzesi. Lo spiaggiamento 'stupefacente' è avvenuto all'altezza della rotonda Michetti e in zona Sirena.

Il ritrovamento è avvenuto prima che i complici dei trafficanti potessero andare a prelevare la droga.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE