Gianna Nannini vola a Londra per sposare la sua compagna Carla

Ausiliatrice Cristiano
Luglio 7, 2017

Queste le ultime indiscrezioni trapelate dall'autobiografia dell'artista, Cazzi miei, nella quale si è parlato del suo imminente trasferimento a Londra e dell'unione civile con la compagna Carla. Ma questa emigrazione è dovuta anche una questione anche di natura legale: "In Italia non ci sono leggi che mi garantiscano cosa succederebbe a Penelope se me ne andassi in cielo". "Londra è tutto il mondo, tutti i colori diversi che stanno assieme", continua la Nannini, affermando di poter vivere nella capitale britannica la normalità della sua famiglia con la compagna Carla e la figlia Penelope.

Gianna Nannini nel 1979, la canzone è "Lei": "Nel silenzio ero notte sul suo seno e sfuggivano le mani senza più paura..." E sempre per lei, Gianna, ha deciso di lasciare l'Italia e trasferirsi a Londra.

Aggiungendo: "Faccio l'unione civile con Carla e la stepchild adoption, perché adesso è questo l'unico vero nucleo familiare di cui posso fidarmi". Ho pensato di darle garanzie e rispetto. Allora (sette anni fa, ndr) da noi non c'erano nemmeno le unioni civili, figuriamoci la stepchild adoption. La Nannini, ad ogni modo, ha anche rivelato di sentire la mancanza dell'Italia, e che intende tornarvi in futuro. Attraverso il Corriere della Sera confessa che farà la stepchild adoption per la figlia Penelope. Arrivata sulla soglia dei 61 anni, con una figlia di soli sette anni, la cantante sente l'esigenza di avere delle sicurezze e di poterne dare, al contempo, alla sua bambina. "Mi manca il mio vino", conclude. L'Italia resta comunque nel cuore di Gianna Nannini: "Mi manca la mia terra. Un giorno tornerò per vivere ancora tutto questo".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE