Dopo il caldo record arrivano i temporali

Rufina Vignone
Giugno 28, 2017

Martedì il fronte si allontanerà rinnovando ancora tempo instabile sui rilievi centro occidentali e localmente la Val padana centro orientale. Previsti nubifragi e grandinate anche in pianura. Da giovedì qualche grado in meno finalmente si farà sentire, ma per una diminuzione sensibile delle temperature dovremo aspettare il 2 luglio. Pioggia e grandine hanno colpito anche la zona della Pedemontana e il Trevigiano, dove i maggiori danni sono stati causati alle coltivazioni e ai vigneti di Prosecco. Una depressione forte e intensa che colpirà le Isole Britanniche, la Germania, la Francia e anche l'Italia del nord.

Mentre al Sud resta il caldo africano degli ultimi giorni.

Stamattina, infatti, su Milano si è abbattuta una pioggia intensa, accompagnata da raffiche di vento e scariche di fulmini. Contemporaneamente si è verificato un calo della temperatura.

A tal proposito, la Protezione Civile ha diramato una allarme di moderata criticità.

Frana in Alto Adige - Forti piogge e una frana, che non ha coinvolto persone, a Chiusa sulla statale del Brennero, nella notte in Alto Adige hanno impegnato per ore i vigili del fuoco. L'assessore regionale alla Protezione Civile, Gianpaolo Bottacin, ha detto che la Regione sta "raccogliendo tutti i documenti per la richiesta dello stato di emergenza".

A Bologna, alle 17 di ieri, sono stati regitrati 35 gradi effettivi, con una umidità del 40%. Le temperature massime oscilleranno tra 30 e 32 gradi. Giornata tra sole e nuvole nelle regioni centrali, Campania, Basilicata, nord della Puglia e Sardegna, con isolati temporali, soprattutto nella seconda parte del giorno, su Toscana, Umbria, Marche, zone interne di Abruzzo e Molise, Appennino Lucano e nord della Sardegna. Il maltempo prosegue anche oggi.

Inoltre ci sono altre città contrassegnate dal bollino arancione del ministero della Salute, che indica il rischio specifico per la fascia di popolazione più fragile.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE