OnePlus 5 vs. Samsung Galaxy S8: la ricarica

Geronimo Vena
Giugno 27, 2017

Tra i sogni nel cassetto dei futuri possessori di Samsung Galaxy S9 consiste nell'adozione di una batteria più capiente, che si spinga ben oltre i 3000 mAh dell'unità installata sul Galaxy S8 (3500 su S8 Plus), e che al contempo non faccia scattare alcuna paura relativamente a possibili disfunzioni (come successo col Note 7). In auto invece la percentuale si ferma al 43% per OnePlus 5 e ad un misero 12% per Galaxy S8. La famosa "Dash Charge" che in pochi minuti riesce a promettere una carica residua sullo smartphone per un'intera giornata.

In questo caso il confronto avviene tra due diversi sistemi di ricarica seppure in entrambi gli smartphone siano presenti gli stessi processori. Il nuovo Dash Charge si dimostrerebbe dunque più rapido anche del sistema Samsung Adaptive Fast Charge, persino durante la ricarica in macchina.

OnePlus 5 è l'ultimo dispositivo presentato dal colosso cinese.

Una vittoria, al momento, schiacciante per il OnePlus che dalla sua però vede la necessità di dover utilizzare il cavo e l'alimentatore in dotazione con la scatola di vendita per poter usufruire della Dash Charge. Anche il SoC, in predicato di essere un MediaTek P23, potrebbe mostrare piccole variazioni secondo il modello di KIICA S8 scelto: quello base, per esempio, potrebbe avere il processore MT6367, un octa core A53 con clock massimo a 2 GHz, e una scheda grafica Mali G71 MP2 tarata a 700 MHz di frequenza, mentre il fratello maggiore premium avrebbe il processore MT6367T, con clock massimo portato a 2.5 GHz, e una scheda grafica sempre Mali G71 MP2, ma sbloccata a 770 MHz.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE