Bucci: da Genova può partire la riscossa del centrodestra

Bruno Cirelli
Giugno 27, 2017

"La composizione della giunta -ha concluso il neo sindaco di centrodestra- non la dico ma posso dirvi che ci saranno 11 assessori più parecchi consiglieri con delega". Genova può essere e sarà la prima città del Mediterraneo. "Non saremo mai sulla torre d'avorio, non saremo mai da soli, lavoreremo con i cittadini perché siamo delegati a rappresentarli". "Credo che sia una vittoria del nostro progetto unitario - ha proseguito Bucci - Ringrazio chi mi ha supportato, dedico la vittoria alla città di Genova e ricordo che vogliamo collaborare con tutti".

Tra le priorità elencate da Bucci, la situazione di Amiu, "da sistemare entro la fine di luglio", poi Genova Parcheggi, pulizia della città e sicurezza: "Faremo un programma per i prossimi 100 giorni e vedrete cosa abbiamo intenzione di fare - ha detto Bucci rispondendo alle domande incalzanti dei giornalisti e cercando di superare i cori e le urla da stadio dei sostenitori - A chi non ha votato dico che mi dispiace che non abbia partecipato, ma sarò sindaco anche di chi non ha votato".

Complice anche un'affluenza sotto il 50%, il centrodestra si è aggiudicato ieri diversi ballottaggi per le elezioni amministrative, vincendo in particolare a Genova e all'Aquila, mentre il centrosinistra resta al palo e il leader del Partito democratico, Matteo Renzi, dice che "poteva andare meglio". Delusione e rammarico, invece, per il candidato sindaco del centrosinistra, che fino all'ultimo ha sperato di ribaltare il risultato del primo turno. E' stata un sconfitta del centrosinistra a livello nazionale, non soltanto locale.

Il Pd uscito sconfitto da questa tornata di ballottaggi ha affidato il commento al vice segretario Maurizio Martina.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE