Festa di fine ramadan a Ventimiglia

Senesio Mele
Giugno 26, 2017

La comunità islamica pugliese si sta preparando per organizzare la grande festa, in programma tra domani e lunedì. La nostra comunità è pronta a testimoniare che nell'amore di Allah tutto è possibile: "il digiuno, la preghiera e infine la gioia e la festa". "Ci apprestiamo a vivere un giorno speciale - ha commentato l'imam Sharif Lorenzini, presidente della Comunità Islamica d'Italia - che rappresenta un momento religioso molto sentito dai Musulmani di tutto il mondo".

Diverse centinaia di persone hanno preso parte, questa mattina, al Parco 2 Giugno, alle celebrazioni per l'Eid al Fitr, una delle festività principali dell'Islam, in occasione della fine del mese sacro del Ramadan.

Nell'incidente 6 persone sono rimaste ferite tra le quali 3 bimbi.

Il significato spirituale del digiuno è stato analizzato da molti teologi e la teoria più apprezzata sostiene che il digiuno insegni all'uomo il dono dell'autodisciplina, l'appartenenza a una comunità, la pazienza e l'amore per Dio.

La preghiera è prevista intorno alle 8,30 quando il sole "sorge sopra l'orizzonte della lunghezza di una lancia", ovvero di buon mattino. Dopo i fedeli resteranno nel parco per il momento della Khutba, ossia la predica. Successivamente tutti si alzeranno e si abbracceranno pronunciando queste parole: "Taqabbal Allah" (Che Allah accetti) o "Mabrouk AidKom" (Buona festa). Poi, come vuole la tradizione, le famiglie tornano a casa e andranno a fare visita a parenti e amici per trascorrere insieme una giornata in armonia e gioia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE