CasaPound contro lo Ius soli, striscioni in tutta la Lombardia: "Lavoro,"

Senesio Mele
Giugno 25, 2017

Sono un migliaio circa i manifestanti di CasaPound scesi in piazza questo pomeriggio per dire ancora una volta no alla nuova legge sullo Ius Soli, a pochi giorni dagli scontri con le forze dell'ordine sotto al Senato.

Gli organizzatori l'hanno definita "marcia sul Colosseo": le bandiere di CasaPound e i migliaia di manifestanti - "cinquemila", dicono dal servizio di sicurezza - partiti dalla sede in via Napoleone III e hanno sfilato su via Merulana e via Labicana per arrivare fino a Colle Oppio, al Colosseo.

Grosseto: Sabato 24 giugno alle 16.00 a Roma, CasaPound Italia promuove una manifestazione nazionale contro l'approvazione in parlamento dello "ius soli". La marcia e' aperta da un grande striscione rosso con la scritta "No allo Ius soli". "Sarà una doccia fredda per quei traditori della patria che si ritengono legittimati a cancellare la nostra identità di popolo, regalando la cittadinanza a chi non l'ha voluta né conquistata", commenta Iannone. "Quella di sabato sarà la marcia degli italiani che non si arrendono, quelli che non vogliono più delegare le loro istanze ai 'paladini del popolo' col vitalizio, quelli che sono disposti a farsi arrestare per difendere il loro diritto alla casa e al lavoro, quelli che sono schierati ogni giorno in prima linea a difesa dei loro quartieri". "Non dobbiamo permettere che venga concessa questa agibilità politica a un'organizzazione che si richiama al fascismo".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE