Veneto Banca: fra salvataggio e rimborso dei bond subordinati

Paterniano Del Favero
Giugno 19, 2017

Una condizione, quest'ultima, che i due big, Intesa Sanpaolo e Unicredit, avrebbero posto con estrema chiarezza per condurre in porto il salvataggio. Non proprio un bail in, ma poco ci manca.

In parole povere la banca in crisi e a rischio fallimento attinge prima ai denari degli azionisti, azzerandoli, se basta, poi procede con quelli degli obbligazionisti junior (che hanno sottoscritto bond a rendimenti e, quindi, a rischi più elevati), quindi "succhia" i sottoscrittori dei bond "mezzanini" (a tassi e rischi intermedi).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.

Alla domanda se il dossier dei due istituti veneti sarà trattato in consiglio Gros-Pietro ha risposto: "Non è un tema all'ordine del giorno ma penso che se ne parlerà". Il ministro all'Economia Carlo Padoan, dal canto suo, si è preoccupato di rassicurare i depositanti e i detentori di obbligazioni senior delle due banche venete escludendo a priori il bail in.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE