Cei,ok ius soli. Lega,pensate a italiani

Senesio Mele
Giugno 19, 2017

Io sono padre e nonno e sto con i miei figli e con mio nipote, tutti multi etnici, di origine extracomunitaria, sono stato io a far avere loro la cittadinanza italiana, di fatto a tutti e tre. "Che la legge sulla cittadinanza sia folle in questo momento, è evidente", afferma il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, intervistato da Maria Latella a Skytg24. "E ora fa politica unicamente per rincorrere il proprio successo, perché vuol fare solo il proprio interesse". "Qui tutti sanno come certe persone prima hanno detto una cosa, poi ne hanno detta un'altra". Chi apre indiscriminatamente le porte del nostro Paese, chi come le Ong trasporta clandestini in Italia, chi fa le politiche di Renzi, Gentiloni e del Pd è un razzista perché apre la strada a forme di sfruttamento e speculazione. Galantino. Ad intervenire sull'argomento anche il segretario della Conferenza Episcopale Italiana, monsignor Nunzio Galantino che si dice molto preoccupato "per come si sta affrontando questo problema, persino con gazzarre ignobili in Aula". "Una legge indispensabile - l'ha definita il presidente della fondazione Migrantes, monsignor Gian Carlo Perego - Ius Soli e Ius Culturae sono strumenti che migliorerebbero la vita nelle nostre città, favorendo inclusione e partecipazione". "C'è qualcuno che non riesce a pensare a due cose diverse contemporaneamente", aggiunge Grasso. Ovvero, arriva sulle posizioni della Lega.

FICO E DI MAIO - Il capogruppo dei deputati Roberto Fico prova ad ammorbidire lievemente la liena dei Cinquestelle, sottolineando a RaiNews24 che i senatori hanno scelto la via dell'astensione, lasciando poi fare il suo corso a una legge che giudica comunque imperfetta e che andrebbe pensata a livello europeo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE