Vaccini obbligatori, Mattarella firma il decreto

Senesio Mele
Giugno 8, 2017

A regime, trascorsi dieci giorni dal termine per la presentazione dei documenti, i presidi allerteranno la asl, che avvierà l'iter di sanzioni e segnalazioni.

Le 12 vaccinazioni obbligatorie.

Per effettuare le 12 vaccinazioni obbligatorie NON saranno necessarie 12 diverse punture: 6 vaccini possono essere somministrati contestualmente con la vaccinazione esavalente; 4 vaccini possono essere somministrati contestualmente con vaccinazione quadrivalente; devono essere somministrati separatamente i vaccini: anti-poliomielite, anti-difterite, anti-tetano, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus Influenzae tipo b i vaccini: anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella i vaccini anti-meningococco B e antimeningococco C. Infine, l'anti meningococcica C, che viene somministrata al 14/mo mese, con un richiamo tra gli 11 e i 18 anni. Un esempio è quello del meningococco B. Hanno triplicato il numero dei vaccini obbligatori, portandoli a 12 - una cifra che non ha eguali in nessun paese europeo -: "tutto questo quando in Italia non è stata registrata una situazione di emergenza epidemiologica tale da giustificare una decisione così estrema e senza che siano state minimamente motivate, per tempo e diffusamente, le ragioni che li hanno spinti a tanta drasticità".

Tutta l'operazione resta adombrata da sospetti di strumentalità politica legata anche alle prossime scadenze elettorali dal momento che non esistono condizioni di urgenza per giustificare la fretta di fare un decreto.

E così da settembre dodici vaccinazioni diventeranno obbligatorie e gratuite per tutti i bambini e ragazzi da zero a 16 anni. E l'obbligo vaccinale diventa requisito d'accesso per asili nido e materne. Se i genitori non si presentano all'appuntamento o non provvedono comunque a far somministrare il vaccino al bambino, la Asl contesta formalmente l'inadempimento dell'obbligo. In quest'ultimo caso si prevedono sanzioni pecuniarie da 500 a 7.500 euro.

Non solo: chi continuerà a ignorare il calendario vaccinale, sarà segnalato dall'azienda sanitaria locale alla Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni 'per gli eventuali adempimenti di competenza'.

A questo punto, i genitori verranno convocati dall'Ufficio di igiene che porrà un termine entro il quale effettuare le vaccinazioni mancanti. E in più le iscrizioni sono già state fatte. "E' prevista una fase transitoria per il 2017". C'è quindi buona parte dell'anno scolastico per mettersi in regola.

Roma - Il ministero della Salute aiutera' le Regioni a gestire al meglio le dodici nuove vaccinazioni previste dal decreto. Inoltre entro il 31 ottobre di ogni anno devono comunicare alla Asl quali sono le classi con più di due bambini non vaccinati.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE