Google Lens è la massima espressione dell'AR e dell'AI

Geronimo Vena
Mag 19, 2017

Il primo prodotto inedito sul palco del Google I/O 2017 è Google Lens.

Google Foto riceverà presto degli importanti aggiornamenti, che cambieranno per sempre il modo di concepire la fotografia da device mobile. Durante la conferenza Google ha presentato tre grandi novità relative a Google Foto su web o Android e iOS, tra cui le funzioni Suggested Sharing, Shared Libraries e il servizio Google Photo Books.

Google Foto conta ogni mese 500 milioni di utenti attivi e in cui vengono caricati, tra video e immagini, più di 1,2 miliardi di contenuto al giorno.

Ad esempio Lens sarà in grado non solo di riconoscere un fiore, ma anche di discernerne il tipo; inquadrando la password di una rete Wi-Fi lo smartphone si connetterà automaticamente; puntando lo smartphone verso un negozio o un ristorante avremo informazioni e recensioni da Google Maps.

Ancora, Google ha annunciato l'integrazione di Google Lens in Google Foto e ha annunciato la nuova funzionalità Photo Books che fornisce agli utenti uno strumento di facile utilizzo per la creazione di album di foto cartacei.

Probabilmente queste sono soltanto una piccola parte delle grandi possibilità che il nuovo servizio metterà a disposizione degli utenti.

Questi non sono stati però gli unici dati comunicati al Google I/O: l'azienda di Mountain View ha rivelato che il tasso di errore della tecnologia di riconoscimento vocale è sceso al 4,9% - c'è stato un calo del 3,6% rispetto a luglio 2016 -, grazie a un notevole miglioramento della machine learning.

Ultimo aggiornamento 18 maggio 2017 alle 11:17 da AntonelloCCM.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE