Ghoulam: lo scudetto non è un tabù per noi

Rufina Vignone
Mag 19, 2017

Il nostro pubblico lo merita. Ora pensiamo a chiudere bene al San Paolo con la Fiorentina. "Daremo tutto in campo e poi vedremo dove saremo".

Ghoulam parla del suo rapporto con la città: "Qui sto benissimo, anche mia moglie è entusiasta di Napoli". Però il mio mestiere è anzitutto difendere.

Giochiamo molto bene perchè lavoriamo tantissimo durante la settimana. Dobbiamo ringraziare Sarri e il suo staff per il lavoro straordinario. "Vincerlo qui sarebbe incredibile, spesso ne parliamo tra compagni di squadra". "In questo girone di ritorno abbiamo fatto grandi cose, speriamo che il prossimo anno possiamo iniziare così fin dalla prima giornata". Non è mancato un commento su Pavoletti, l'ultimo arrivato in casa Napoli: "È il più pazzo della squadra". Ci sono poi dei bonus di 500 mila euro legati alle prestazioni del calciatore che dovrà fare tra i 25 e i 30 milioni di euro. "Ma dietro a tutto ciò c'è un gran lavoro che stiamo facendo ormai da tempo e credo che i frutti adesso si vedano". Tutti quelli che vengono a Napoli piangono due volte, quando arrivano e quando ripartono. All'inizio ti sembra difficile, poi ti ambienti alla grande: giocare per questa gente e per obiettivi importanti è fantastico.

Evra è stato sempre il mio idolo e mi piaceva anche Roberto Carlos. Il nostro obiettivo è sempre la qualificazione diretta alla Champions League e bisognerà vincere entrambe le gare che sono rimaste; in questo momento dobbiamo pensare soltanto alla Fiorentina. "C'è sicuramente rammarico perché volevamo vincere per i nostri tifosi che meritano una gioia simile: loro non ci chiedono altro che sudare la maglia e noi rispondiamo mettendocela tutta, anche grazie al sostegno che ci forniscono". Dobbiamo cominciare bene la prossima stagione e riempire lo stadio ogni domenica e lottare fino alla fine per lo scudetto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE