Vaccini, Gentiloni: "Entro la prossima settimana il decreto sull'obbligo a scuola"

Barsaba Taglieri
Mag 16, 2017

Continua a tenere banco la questione vaccini obbligatori per l'iscrizione a scuola. E subito dopo, sgombrando il campo da eventuali equivoci, sottolinea: "Proprio alla luce del richiamo alla collegialità del premier Paolo Gentiloni, sottolineo che sono favorevole alla vaccinazione obbligatoria, tanto più se il ministero della Salute segnala l'esistenza di un'emergenza nazionale".

"Ho immaginato questo decreto - spiega la Lorenzin - che pone l'obbligatorietà per l'accesso alla scuola dell'obbligo, con il ministero della Salute che ogni annoi dà la lista di quelle che sono le vaccinazioni obbligatorie, superando anche la dicotomia tra vaccinazioni obbligatorie e raccomandate".

Nel pomeriggio da Palazzo Chigi precisano però che "domani all'esame del consiglio dei ministri non è previsto alcun testo di legge relativo ai vaccini". Ed ha invitato ad un lavoro collegiale tra i ministeri rinviando ad un approfondimento in sede di governo a quando ci sarà il testo del dl, che il presidente del consiglio chiede già per la prossima settimana. Basti pensare che è intervenuto su Fb anche Roberto Burioni, il medico spesso citato da Renzi per le sue battaglia pro vaccini: "Fa bene il ministro Lorenzin a impegnarsi perché le vaccinazioni siano obbligatorie per iscriversi a scuola". Tra queste abbiamo deciso di prendere quelle che riteniamo obbligatorie da fare nell'arco dell'infanzia.

Il presidente di FIAGOP cita il caso dei bambini sottoposti a trapianto di midollo osseo, una preziosa terapia salvavita in campo oncoematologico, ma che procura ai piccoli pazienti l'azzeramento di tutte le coperture vaccinali pregresse, riportandoli ad una situazione neonatale, senza difese.

"Sono per l'obbligo dei vaccini anche se sono stupita - ribadisce Fedeli - del modo con cui ha proceduto il ministro Lorenzin, e per costruire concretamente l'obbligo dei vaccini senza ledere il diritto alla scuola". Poi si è falsamente creduto che immunizzarsi fosse inutile e i casi sono tornati a salire.

Nel corso di un'intervista era apparsa molto determinata: "Ho pronto un testo, l'ho mandato a Gentiloni e domani sarà al Consiglio dei ministri".

La voce più critica è arrivata però da parte della Ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli.

"Da questo discende - aggiunge - che i vaccini debbono essere obbligatori per ogni bambina e bambino presente sul territorio nazionale". "I due diritti costituzionali, quello alla salute e quello all'istruzione devono essere entrambi garantiti".

"Dobbiamo tornare a responsabilizzare gli adulti". Senza contare le riserve di legittimità visto che la Costituzione garantisce la libertà di scelta nei trattamenti sanitari e il rischio che il provvedimento scateni una caccia all'untore, quanti cioè, si pensi agli immigrati con scarse se non nulle prove documentali sulle vaccinazioni o chi per altri motivi non può vaccinarsi, saranno esclusi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE