Roma e Juventus a riposo sull'1-1, i bianconeri sarebbero campioni

Rufina Vignone
Mag 15, 2017

La "maggica" in casa ha perso solo uno degli ultimi cinque confronti in Serie A contro la Juve, collezionando due vittorie e due pareggi, senza mai concedere più di una sola rete ai bianconeri in questo parziale. Quello della sicurezza. A conti fatti, la Roma ha quindi respinto l'assalto della Juve e quello del Napoli che per qualche ora l'aveva superata in classifica. Cha valore dà a questa cavalcata? Il bilancio che cambia nettamente aggiungendo anche le 83 sfide disputate a Torino: nel totale dei 165 incontri, la Juventus è in vantaggio con 79 successi, 48 pareggi e 38 sconfitte, con 259 gol fatti e 176 incassati. La Juventus all'inizio era davanti, ma ho una convinzione: avrebbe potuto fare di più. La giornata si chiude con una partita non come tutte le altre, una gara ricca di storia, emozioni e carica agonistica. Sono passati sette minuti e la Roma ci mette un po' a riprendersi dallo spavento, con Higuain che prova un paio di volte lo sfondamento centrale, ben controllato da Fazio e Manolas.

Ma non è finita qui.

Sarri ha detto che sarebbe stato giusto giocare in contemporanea... Per me va bene così. Martedì mattina, insieme ai giocatori della Lazio, i bianconeri poi verranno ricevuti dal Papa con le autorità di Coni, Figc e Lega. Entrambe hanno fatto il massimo svolgendo il proprio lavoro. "Bravo, complimenti. Gli vanno dati i meriti di aver vinto in un campionato che è un premio a quella che è la categoria".

Spalletti dovrà fare a meno, però, di Edin Dzeko.

Quando ad agosto dell'anno scorso venne sorteggiato il calendario della nuova stagione di Serie A, le attenzioni di molti furono attirate dalla partita che si gioca stasera, alla terzultima giornata: Roma-Juventus, la squadra campione in carica contro la sua principale rivale degli ultimi anni. "Dobbiamo avere la visuale libera per quell'obiettivo lì". Questione Totti? Abbiamo già parlato della gara contro il Milan. Per quanto riguarda la Juve pochi i dubbi.

Al netto della differenza di fatturato tra i due club quali sono gli altri punti di distanza tra Roma e Juve? Un progetto a stati di avanzamento in maniera netta e mi sembra difficile identificare qualcosa che ti permetta di tenere il suo passo. Dybala ci prova invano in tuffo di testa, Mandzukic prende un colpo alla schiena e resta in campo solo perché Allegri non ha più cambi, Bonucci al 41' di testa sfiora il gol che poteva riaprire la partita. "E' un dirigente importante, se si presentasse la possibilità potrei valutarla, perché no?". Alla banda di Spalletti serve invece una vittoria per difendere il secondo posto. Penultima partita del Capitano della Roma all'Olimpico, prima dei saluti con Roma-Genoa. A me fa piacere. Nella ripresa Ibrahimovic trova il 2-0 con un'azione sontuosa: stop volante a seguire col tacco, 30 metri palla al piede prima di scagliare un potente esterno destro all'incrocio dei pali, con Doni che non può arrivare. Non mi sorprende la sua scelta. "Sono d'accordo con lui".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE