Lavoro, Senato approva ddl autonomi con 158 sì. E' legge

Paterniano Del Favero
Mag 12, 2017

Secondo M5S - che si è astenuto - il ddl si aggiunge al processo di destrutturazione del lavoro iniziato con il Jobs act: pur condividendo le norme sul lavoro autonomo che sanzionano i ritardati pagamenti della pubblica amministrazione, introducendo tutele rispetto a modifiche unilaterali del committente, il Gruppo è contrario alle norme sul lavoro agile che ampliano gli strumenti di precarizzazione del lavoro. "Finalmente risposte per le partite Iva #avanti".

Il disegno di legge su lavoro autonomo e smart working è legge: il Senato ha approvato in via definitiva un provvedimento che ha avuto un iter parlamentare molto lungo (era arrivato in Parlamento nel novembre del 2016). Una legge che comprende quindi le misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e anche "l'articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi" per quanto riguarda il lavoro subordinato.

Articolo 8 - dal decorrere dell'entrata in vigore della Legge, i lavoratori iscritti alla Gestione separata non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, tenuti al versamento della contribuzione maggiorata, hanno diritto ad un trattamento economico per congedo parentale per un periodo massimo pari a sei mesi entro i primi tre anni di vita del bambino.

Sono integralmente deducibili: entro il limite annuo di 10.000 euro, le spese per l'iscrizione a master e a corsi di formazione o di aggiornamento professionale nonché le spese di iscrizione a convegni e congressi, comprese quelle di viaggio e soggiorno; entro il limite annuo di 5.000 euro, le spese sostenute per i servizi personalizzati di certificazione delle competenze, orientamento, ricerca e sostegno all'auto-imprenditorialità; gli oneri sostenuti per la garanzia contro il mancato pagamento delle prestazioni di lavoro autonomo fornita da forme assicurative o di solidarietà. Insecundis, la conservazionedelrapportodilavoro, per un periodo non superiore a centocinquanta giorni per anno solare, in caso di gravidanza, malattia o infortunio. Per il cosiddetto 'smart working' si puo' prevedere l'utilizzo di strumenti tecnologici ed una organizzazione per fasi, cicli e obiettivi e senza precisi vincoli di orario o luogo di lavoro. I congedi parentali saliranno da 3 a 6 mesi, e saranno fruibili fino a che il bambino (anche adottato, o in affidamento) non compirà 3 anni. Dal 1° luglio, poi, sarà operativa l' indennitàdidisoccupazioneper i collaboratori coordinati e continuativi, iscritti in via esclusiva alla gestione separata Inps, che non siano né pensionatiné dotatidipartitaIva: per la prima volta, ne potranno beneficiare anche assegnisti e dottorandi di ricerca con borsa di studio.

Viene istituito un tavolo tecnico di confronto permanente sul lavoro autonomo, composto da rappresentanti designati dal Ministero del lavoro, dalle associazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro e dalle associazioni di settore comparativamente più rappresentative a livello nazionale.

Il lavoratore che svolge la prestazione in modalità di lavoro agile ha diritto ad un trattamento economico e normativo non inferiore a quello complessivamente applicato nei confronti dei lavoratori che svolgono le medesime mansioni esclusivamente all'interno dell'azienda.

La legge prevede anche che i centri per l'impiego e gli organismi che operano allo scopo di intermediare il lavoro abbiano, in ogni sede aperta al pubblico, "uno sportello dedicato al lavoro autonomo", anche con convenzioni con ordini e collegi professionali.

PIU' WELFARE DA ENTI DI PREVIDENZA - Le Casse pensionistiche private potranno attivare ulteriori prestazioni sociali, "finanziate da apposita contribuzione", destinate soprattutto ad associati vittime di una "significativa riduzione del reddito per ragioni non dipendenti dalla propria volontà", o con "gravi patologie".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE