Banca Etruria: il libro di De Bortoli inguaia Maria Elena Boschi

Senesio Mele
Mag 10, 2017

"Adesso la storia delle pressioni sull'ex amministratore delegato Unicredit Federico Ghizzoni, da parte dell'allora ministra per i Rapporti con il Parlamento, afffinché Piazza Gae Aulenti salvasse Etruria, la banca di papà Pier Luigi, è la scossa che abbatte un castello di bugie cui non abbiamo mai creduto". Appaiono ormai evidenti i continui conflitti di interesse che coinvolgono ancora una volta la Boschi, che nonostante fosse Ministro non ha esitato un attimo prima di abusare del suo ruolo per chiamare Ghizzoni, sperando di salvare la banca di famiglia e poi, ad operazione non riuscita, di mandare al massacro 30 mila famiglie italiane facendo incenerire i loro risparmi con un decreto scandaloso e assurdo. "Se corrispondesse al vero, il sottosegretario Maria Elena Boschi dovrebbe immediatamente dimettersi", hanno detto i parlamentari M5S.

Non sono mancate nel pomeriggio le dure reazioni dei rappresentanti delle opposizioni, a cominciare dai Cinque Stelle che, attraverso le voci di Di Maio e Di Battista, ma anche dello stesso Grillo, hanno richiesto a gran voce le dimissioni della sottosegretaria qualora le indiscrezioni venissero confermate.

Maria Elena Boschi chiese a Unicredit di comprare Banca Etruria, scrive l'ex direttore del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli nel suo libro 'Poteri Forti' di cui è stata diffusa l'anticipazione. La domanda era inusuale da parte di un membro del governo all'amministratore delegato di una banca quotata.

Il M5s infatti non ha tardato a chiedere le immediate dimissioni della ministra: "Boschi vada a casa o faremo di tutto per mandarcela noi". "Sfido chiunque - afferma la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio - e ovunque a dimostrare il contrario. Sono stupita di questa ennesima campagna di fango e ho affidato la pratica ai legale per tutelare il mio nome e il mio onore". "Chi è in difficoltà per le falsità di Palermo o per i rifiuti di Roma non può pensare che basti attaccare su Arezzo per risolvere i propri problemi", scrive su Facebook la sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio". Banca Etruria: la banca, poi fallita, di cui il padre della Boschi era vicepresidente. A reclamare il passo indietro anche la Lega Nord, con Matteo Salvini secondo il quale l'ex ministra "nell'affare banche c'è dentro fino al collo", e Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia.

"È gravissimo quanto scritto da Ferruccio De Bortoli" rincarano tutti i parlamentari M5S.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE