La Russia mette al bando i Testimoni di Geova

Bruno Cirelli
Aprile 21, 2017

Jaroslav ha annunciato che la congregazione presenterà appello e ricorso presso la Corte europea per i diritti umani: " Sembrava che avessimo riconquistato la libertà, ma non è così. La Corte Suprema ha accolto una richiesta del ministero della Giustizia.

Russia, testimoni di Geova banditi.

La magistratura russa accusa i Testimoni di Geova di minare l'armonia della società e considera "sediziose" le loro pubblicazioni perché "dipingono le altre religioni in chiave negativa", invitano a non votare e a evitare il servizio militare. Dura la sentenza che ne ha vietato ogni attività sul territorio russo e confiscato tutti i beni a favore dello Stato.

E' un copione in parte già visto, anche se più in piccolo.

I Testimoni di Geova (che un tempo si chiamavano Studenti Biblici) sono un gruppo religioso le cui attività di predicazione sono pienamente rispettose delle legislazioni democratiche, perseguitati esclusivamente nei regimi intolleranti o da movimenti basati sulla violenza e la discriminazione.

La Russia ha messo al bando i Testimoni di Geova dopo che la Corte Suprema li ha accusati di essere un gruppo "estremista". I giudici russi si sono dichiarati invece convinti che i Testimoni di Geova rappresentino una "minaccia per i diritti dei cittadini, per l'ordine pubblico e la pubblica sicurezza", come cita Il Sole 24 Ore. Ma tra mille difficoltà. Ma qualche settimana fa, come facilmente prevedibile, la loro istanza è stata respinta.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE