Turchia, Alfano: "Liberate subito Del Grande"

Barsaba Taglieri
Aprile 20, 2017

"Ho appena concluso una telefonata con il collega turco al quale ho ribadito la nostra ferma richiesta di un immediato rilascio di Gabriele Del Grande".

"Ho ricevuto da parte del collega turco il massimo impegno relativamente alla loro attenzione al caso - continua Alfano - e al fatto che le loro procedure seguiranno il corso della legge turca e saranno concluse al più presto. Ho chiesto che tutto venga concluso nei tempi più rapidi possibili nell'interesse della comune relazione italo-turca". Il Ministro Alfano ha sottolineato l'importanza che assume, a tale proposito, il mondo della diplomazia estera, invitando gli operatori a rivolgersi alle Ambasciate ed ai Consolati, ed assicurando massima disponibilità nella trattazione delle problematiche e nel supporto per ogni tipo di difficoltà che dovessero incontrare sui mercati esteri. "Oggi siamo qui per dire che si puo' fare ancora meglio e siamo pronti come sistema diplomatico a dare una grande mano d'aiuto al talento imprenditoriale degli abruzzesi, che evidentemente prescinde dal Governo, mettendo il turbo all'inclinazione naturale all'export che l'Abruzzo ha saputo dimostrare". Lo apprende l'Ansa da fonti diplomatiche. Una delegazione del consolato italiano di Smirne si è recata nel centro di detenzione amministrativa di Mugla, sulla costa egea meridionale della Turchia, dove è trattenuto Gabriele Del Grande.

Il sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci e il sottosegretario al Mmnistero della Giustizia Federica Chiavaroli hanno accolto questa mattina (mercoledì 19 aprile), poco dopo le 8.30 l'arrivo del ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale Angelino Alfano, all'aeroporto d'Abruzzo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE