Amstel Gold Race 2017: poker Gilbert, battuto Kwiatkowski

Rufina Vignone
Aprile 19, 2017

E questo 2017 per Gilbert, 35 anni il prossimo 5 luglio, ha tutta l'aria di essere incorniciato tra quelli dei suoi fantastici: nelle ultime tre settimane il campione della Quick-Step Floors ha messo la sua firma sulla Tre giorni di La panne; due giorni dopo, al termine di un assolo negli ultimi 50 km, lepre imprendibile per tutti, ha stravinto il Giro delle Fiandre; e ieri, piegando in volata Mikal Kwiatkowski, ha centrato la sua quarta Amstel Gold Race, ormai a un passo dal primato di Jan Raas cinque volte primo nella classica olandese.

Il veneto della Bahrain-Merida punta al tris e sarà affiancato dal compagno di squadra Sonny Colbrelli, in grande forma dopo aver vinto mercoledì la Freccia del Brabante. Ed è così che domenica 16 aprile, mentre molti di noi saranno alle prese con sontuosi pranzi pasquali (e con la relativa digestione...), si disputerà sulle immancabili cotes delle Ardenne la cinquantaduesima edizione dell'Amstel Gold Race. Dopo il Fiandre il campione belga si porta a casa anche l'Amstel, giunta alla 52^ edizione e che al via allineava un buon numero di pretedenti, a cominciare dagli italiani Gasparotto (vincitore dello scorso anno), Felline e Colbrelli, in questa stagione piazzato nelle classiche monumento e alla ricerca dello spunto vincente. "Terzo in classifica lo svizzero Albasini, staccato di 10", come l'australiano Haas, lo spagnolo Rojas e il colombiano Henao. E' il polacco a suonare la carica quando mancano 6 chilometri alla fine. Ma Gilbert, ispirato quanto mai, non lo lascia andare. I corridori affronteranno 261 km da Maastricht fino a Vilt-Valkenburg, dove è posto il traguardo: nel mezzo ci sono 35 "cotes", le brevi ma ripide salite che caratterizzano queste Classiche. Al terzo posto finisce Albasini, che batte allo sprint gli immediati inseguitori, mentre il primo degli italiani e' Sonny Colbrelli secondo nello sprint del gruppo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE