De Luca, omaggio floreale alla Ciarambino? "Non fiori, ma opere di bene"

Senesio Mele
Marzo 26, 2017

È l'offesa rivolta dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca, a Valeria Ciarambino, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale.

Nel video dell'agenzia di stampa parlamentare "Dire" che sta girando sui social newtork oltre alle risate si sente chiaramente un'altra voce che apostrofa il governatore: "Presidente, questo no eh...". "Questi sono i grandi emendamenti dei Cinque stelle - ha affermato - quelli che danno 13mila euro al mese a Di Maio per mandarlo a saltare in piazza al grido di onestà". Ed e' mentre i due esponenti politici rilasciavano le loro dichiarazioni che De Luca ha pronunciato parole che hanno subito scatenato le reazioni di indignazione. Poco prima, infatti, il gruppo M5s guidato da Ciarambino aveva esposto dei cartelli con la scritta "Siamo in Delucrazia". Questa è la classe dirigente del Pd. "Forza Valeria, sei una roccia!".

Alle 21.51 De Luca ha provato a chiudere il caso con un Tweet: "Manderò alla Ciarambino un mazzo di fiori.Sperando che la prossima volta lasci parlare chi a 50 metri da lei sta facendo un'intervista, senza coprirci con le sue grida". "De Luca chieda immediatamente scusa perché è un'offesa gratuita che non ha nulla a che vedere con la politica", dice invece il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris. Già in passato si era rivolto con toni pesanti a Rosi Bindi "Un'infame, da ucciderla" e alla sindaca di Roma Virginia Raggi, "Bambolina imbambolata". In quel caso, però, le parole del governatore furono considerate talmente pesanti da costringere il suo intero partito a voltargli le spalle.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE