Tiziana Cantone, per il Fidanzato chiesto il Giudizio Immediato

Senesio Mele
Marzo 19, 2017

Si aggiunge un ulteriore capitolo alla vicenda giudiziaria legata a Tiziana Cantone.

Per l'ex fidanzato di Tiziana Cantone il pubblico ministero Alessandro Milita ha chiesto il giudizio immediato.

La cosa però che emerge leggendo le carte e che anche la stessa Tiziana finisce in questa accusa anche da morta perché anche a lei è riconsciuto in concorso con Sergio Di Palo questo reato e per quello di falsa denuncia.

La denuncia della Cantone contro i quattro, secondo gli inquirenti, serviva ad impedire si accertasse che l'invio dei video ad una chat privata fosse stato effettuato dallo stesso telefonino.

Tra le ipotesi di reato nei confronti di Sergio Di Palo va ad aggiungersi anche un accesso abusivo al sistema informativo: pare che il ragazzo abbia consultato un esperto per distruggere alcuni dati dalla rete.

Nei confronti del giovane ieri la procura della Repubblica, a conclusione dell'inchiesta sui presunti illeciti nella diffusione delle immagini sulla rete, ha chiesto il giudizio immediato - procedura che "salta" l'udienza preliminare - ritenendo evidenti le prove raccolte a carico dell'imputato.

Secondo gli inquirenti della procura di Napoli, Tiziana Cantone - suicidatasi dopo la diffusione sul web di alcuni suoi filmati hard - non sarebbe stata "coartata" per farsi riprendere in quei video diventati "virali" dopo la loro diffusione sui siti, diffusione avvenuta quando da una chat privata in cui ci si scambiava video a luci rosse i filmati furono poi inseriti - non è stato possibile accertare da chi - in alcuni siti porno.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE